Piazza 15 Martiri (Madonna della pace) , 00020 AGOSTA(RM)     |     cmaniene@pec.it     |     0774.829201/02

Subiaco: inaugurata ufficialmente l'Elisuperficie dell'Ospedale e attivati due posti monitorati di terapia Sub-Intensiva

News

Mercoledì 21 Ottobre 2020

Subiaco: inaugurata ufficialmente l'Elisuperficie dell'Ospedale e attivati due posti monitorati di terapia Sub-Intensiva

Romanzi, Presidente della X CMA: “La vita di un territorio si programma intorno alla sicurezza sanitaria, grazie a tutti coloro che hanno lottato per l’Ospedale”

A cura di Agenzia Eventi - www.agenziaeventi.org

E’ stata ufficialmente inaugurata a Subiaco nella mattinata di mercoledì 21 ottobre l’Elisuperficie dell’Ospedale A. Angelucci.

Presenti all’inaugurazione numerose personalità istituzionali, tra cui il Senatore della Repubblica, On. Bruno Astorre, il Consigliere regionale del Lazio, Marco Vincenzi, lo stesso Sindaco di Subiaco Francesco Pelliccia e il Presidente della X CMA Luciano Romanzi, che ha dichiarato: “E’ una bellissima giornata per Subiaco e per la Valle dell’Aniene. E’ intorno alla sicurezza sanitaria e pubblica che si può programmare la vita di un territorio. Noi per primi insieme al Comune di Subiaco come X CMA programmammo il progetto dell’elisoccorso. Ringraziamo il Presidente Zingaretti, gli assessori, il Sen. Astorre, il Consigliere Regionale Vincenzi e tanti altri amici, primi tra tutti i Sindaci, che hanno dedicato attenzione all’Ospedale, anche rischiando nel difenderlo quando ce n’è stato bisogno”.

Come dichiarato dal Direttore Generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, è stata inoltre attivata la Terapia Sub-Intensiva, con un posto letto già disponibile e un secondo che sarà attivo dal 26 ottobre. Il Sindaco Francesco Pelliccia ha dichiarato in merito: “L’attivazione dei posti monitorati di sub-intensiva sono veramente una grande risorsa che, come Amministrazione e come Sindaci della Valle dell’Aniene, abbiamo chiesto mesi fa e oggi rappresentano uno strumento fondamentale per rafforzare la risposta all’emergenza-urgenza. È un passaggio importante questo perché significa che sul nostro presidio si cominciano concretamente a riconoscere peculiarità specifiche di ospedale Montano” 

Valuta la pagina - stampa