Piazza 15 Martiri (Madonna della pace) , 00020 AGOSTA(RM)     |     cmaniene@pec.it     |     0774.829201/02

Rocca Priora, dalle Comunità Montane alle Unioni dei Comuni Montani. Iniziato il percorso di trasformazione

News

Sabato 01 Febbraio 2020

Rocca Priora, dalle Comunità Montane alle Unioni dei Comuni Montani. Iniziato il percorso di trasformazione

Luciano Romanzi Vice Presidente Uncem Lazio e Presidente X CMA presente all'iniziativa ha espresso tutta la sua viva  soddisfazione per come è stato avviato il percorso di trasformazione delle attuali Comunità Montane del  Lazio nelle  Future Unioni dei Comuni  Montani:  "attraverso il quale  "rilanciare"   il territorio montano attraverso un  governo locale chiaro e definito con poteri specifici , la cui azione sia circoscritta in un'area specifica"  ha dichiarato il Presidente.

COMUNICATO STAMPA
E’ cominciato bene il viaggio istituzionale che porterà alla trasformazione delle attuali 22 Comunità Montane del Lazio in Unioni di Comuni Montani: la quasi totalità dei Commissari Straordinari Liquidatori e dei Sub Commissari Liquidatori era presente, su convocazione di UNCEM LAZIO, a Rocca Priora nella sede della locale Comunità Montana, per informarsi e dibattere sull’applicazione della legge regionale che ne stabilisce tempi e modalità.
Infatti il 20 gennaio u.s. con la nomina dei Commissari è iniziato un iter che comprende adempimenti complessi, procedure lunghe e complicate, concertazione tra livelli istituzionali, ed anche coraggio e lungimiranza.
“Abbiamo bisogno proprio di coraggio e lungimiranza” dichiara Achille Bellucci, Presidente di Uncem Lazio,” per fare in modo che l’applicazione della legge regionale non sia un mero passaggio burocratico, ma un processo di trasformazione utile per il territorio; l’alternativa è tra un semplice cambio di nome o la creazione di un nuovo ente; questo deve decidere la politica regionale.
Noi lavoriamo affinchè si coinvolgano i Sindaci delle Comunità Montana, i Commissari, la Regione, per la costituzione di un nuovo ente, l’Unione Montana, che riunisce in sé, secondo la Costituzione (art.44) le funzioni ed i servizi della montanità, l’associazionismo delle funzioni fondamentali (l.78/10), la programmazione dello sviluppo e della crescita territoriale (art.13 della l.158/17).
L’UNCEM Lazio si sta attrezzando per fare da referente operativo oltre che per tutti i Commissari anche per i Sindaci interessati, che va ricordato saranno i futuri protagonisti delle Unioni montane; abbiamo già coinvolto la Gazzetta Amministrativa del Prof. Michetti, e ci avvarremo di consulenti esperti di procedure di liquidazione; è operativo uno sportello di informazione e quesiti che opererà costantemente presso la nostra sede.
Ma la novità più rilevante è la deliberazione della Giunta Regionale che istituisce un Tavolo Interistituzionale nel quale UNCEM LAZIO ed ANCI LAZIO affiancheranno la Regione nel seguire e coordinare le varie fasi applicative.
Ci sono tutte le condizioni per fare un bel lavoro e mettere la nostra Regione all’avanguardia delle altre, per le politiche territoriali; oggi abbiamo mosso un primo passo per un lungo e fruttuoso cammino.”
Ci sono stati una quindicina di interventi, molte domande e quesiti cui è stata data puntuale risposta; si è registrata molta convinzione e fiducia, quindi, a detta di tutti, un buon avvio. 


Valuta la pagina - stampa