Piazza 15 Martiri (Madonna della pace) , 00020 AGOSTA(RM)     |     cmaniene@pec.it     |     0774.829201/02

La Villa di Orazio torna a splendere: la Soprintendenza e la Regione incontrano il Comune di Licenza

News

Venerdì 05 Luglio 2019

La Villa di Orazio torna a splendere: la Soprintendenza e la Regione incontrano il Comune di Licenza

Romanzi: “Arrivano a visitarci dall’Australia, il nostro territorio ha potenzialità enormi”

- A cura di Agenzia Eventi

È stato presentato Giovedì 4 Luglio presso la Sala Consiliare del Comune di Licenza l’Accordo di valorizzazione della Villa di Orazio. Presenti all’evento il sindaco del comune ospitante e presidente della X Comunità Montana dell’Aniene On. Luciano Romanzi, il sindaco di Vicovaro e presidente del GAL Futur@niene Fiorenzo de Simone, la responsabile dell'ufficio di scopo per i Piccoli Comuni e i Contratti di Fiume Cristiana Avenali, la presidentessa del Parco dei Monti Lucretili Barbara Vetturini e i rappresentanti della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, tra i quali la stessa soprintendente arch. Margherita Eichberg e il funzionario archeologico Zaccaria Mari.
L’incontro è stato aperto dal presidente Romanzi, il quale ha illustrato ai presenti le progettualità in atto nel Comune di Licenza, con particolare enfasi sulle attività di valorizzazione del patrimonio culturale e delle risorse turistiche locali: “Vogliamo rendere Licenza un paese nel quale famiglie e giovani possano progettare un futuro. C’è ancora chi crede e investe sul territorio e dobbiamo essere pronti a cogliere tutte le opportunità che si presentano, andando avanti con i migliori propositi ma anche con fatti incisivi. Da anni con la Comunità Montana si lavora su piani socioeconomici, sui cammini, sul Contratto di Fiume, sulle Aree Interne. Non bisogna inoltre dimenticare le occasioni offerte dai GAL, dalla Legge 18 e dal Patto con Zingaretti” ha affermato.
Il Presidente ha poi ringraziato la Soprintendenza e la Regione Lazio per l’attenzione dedicata alla Villa di Orazio. La parola è poi passata ai rappresentanti della Soprintendenza, i quali hanno presentato gli interventi da attuare presso il sito archeologico della Villa. “Il nostro scopo è quello di tenere aperti i luoghi della cultura, garantirne accessibilità e fruibilità, in un’ottica di valorizzazione non solo monetaria” ha sostenuto la soprintendente arch. Eichberg. Entusiasta anche la dott.ssa Avenali, la quale ha ribadito ai presenti come i piccoli Comuni abbiano l’opportunità di “costruire il futuro partendo dal passato”, sfruttando il loro patrimonio storico e culturale. A sostegno dell’iniziativa si è schierata anche la presidentessa Vetturini, che ha dichiarato: “Il Parco dei Monti Lucretili è particolarmente attento a queste progettualità, siamo sempre pronti a metterci a disposizione e a cooperare con le altre istituzioni”. È infine intervenuto il sindaco De Simone: "Grande soddisfazione per questo progetto - ha affermato - risorse come la Villa Oraziana sono attrattori che fanno, e possono sempre più fare, la differenza".
La mattinata è poi proseguita presso la Villa stessa, dove il dott. Mari ha tenuto una visita guidata estremamente dettagliata ed interessante.
La giornata si è conclusa con una degustazione di prodotti locali di oraziana memoria (olive, farro, verdure, formaggi) all’aperto presso il sito archeologico. 

Valuta la pagina - stampa