gen 16 2018

Commissione Sanità, Servizi Sociali e Salute

E’ stata convocata per oggi alle ore 18.00, presso la sede della Comuinità Montana dell’Aniene, la prima riunione Commissione Sanità, Servizi Sociali e Salute con il seguente ordine del giorno:

1. Definizione della metodologia di lavoro della Commissione e degli obiettivi da raggiungere;

2. Definizione degli “stakeholder” del territorio e delle modalità di inclusione nei lavori della Commissione;

3. Analisi dello stato di fatto della Sanità, Servizi Sociali e Salute in Valle dell’Aniene;

4. Audizione dei Sindaci (o loro delegati) che hanno recentemente approvato delibere sul tema;

5. Audizione degli “stakeholder”.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/commissione-sanita-servizi-sociali-e-salute/

gen 10 2018

Aumento pedaggi Autostrada A24- A25, le prime proposte dal vertice al Ministero

Sconti per pendolari, ma anche un pianoeconomico di 5 anni per calmierare prezzi ed un appello alla società concessionaria per bloccare l’aumento in attesa dell’entrata a regime del piano sconti coperti da risorse regionali e nazionali, è ciò che esce dal vertice al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti tra il Ministro Delrio e i Presidenti di Regione Lazio e Abruzzo. Sit in dei sindaci della Valle Aniene e del versante abruzzese fuori dal ministero, ideale proseguimento dell’iniziativa di ieri.

Di Agenzia Eventi

autostrada_8-1024x681 Sconti fino al 20% per i pendolari, coperti da risorse regionali e nazionali, e un Piano economico per l’autostrada di 5 anni che permetta di calmierare le tariffe‎in modo strutturale, grazie a una contribuzione pubblica per la messa in sicurezza della infrastruttura, ora a rischio sismico. Sono le soluzioni per affrontare l’aumento dei pedaggi dell’A24-25 illustrate dal ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio dopo un tavolo con i governatori di Lazio e Abruzzo, Nicola Zingaretti e Luciano D’Alfonso.

Nella giornata di oggi, che ha visto ancora una volta il fronte dei sindaci compatto, con tantissimi sindaci giunti a Roma per difendere le ragioni del territorio colpito da questa ulteriore gabella; è stato lanciato anche un appello, che si spera venga raccolto da Strada dei Parchi S.p.A. di di sospendere gli aumenti, in attesa che possa entrare a regime il piano di scontistica coperto dalle risorse regionali e nazionali.

Gli incrementi tariffari dell’A24 e A25 sono stati autorizzati dal ministero sulla base di sentenze giudiziarie, ricorsi vinti, e sono a decisione del concessionario. Noi abbiamo però chiarissimo che sono incrementi che vanno in tutti i modi calmierati. I Mit sta lavorando al nuovo Piano economico finanziario dell’autostrada che deve cercare di mantenere le tariffe entro incrementi contenuti, mai superiori al 4 per cento, come concetto– ha spiegato il Ministro Graziano Delrio

Rispetto agli appelli di sindaci e cittadini abbiamo messo in campo una proposta di soluzione credibile che va incontro alle esigenze dei pendolari e aiuta anche il gestore nella sicurezza della infrastruttura”. -ha dichiarato a margine dell’incontro il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Esprimo soddisfazione per questo primo risultato raggiunto che consentirà di aprire una trattativa e per un nuovo accordo“- dichiara il Presidente della Comunità Montana dell’Aniene, Luciano Romanzi

Esprimono parziale soddisfazione i Sindaci e gli Amministratori locali di Lazio e Abruzzo presenti al presidio presso il Ministero delle Infrastrutture e ricevuti in delegazione alla presenza del Ministro Delrio e dei Presidenti di Lazio e Abruzzo Zingaretti e D’Alfonso per gli impegni assunti dal tavolo al quale, nella circostanza, è stato consegnato il documento, sottoscritto dai Sindaci a Carsoli il 3 gennaio scorso che contiene, come richiesta principale, la sospensione del recente aumento del pedaggio e l’avvio di un tavolo istituzionale per una soluzione strutturale che possa favorire gli investimenti e abbattere il costo del pedaggio. Alla luce dell’incontro, frutto della larga mobilitazione dei Sindaci e degli Amministratori locali delle due Regioni, il Ministro Delrio convocherà immediatamente il Concessionario per avanzare formalmente la richiesta di sospensione del rincaro subordinata alla condivisione di un nuovo piano di lavori autorizzati. Nel contempo, il Ministro e le Regioni, con risorse proprie, si sono impegnati a finanziare nuove agevolazioni per i pendolari, più semplici e incisive (almeno fino al 20% del costo del pedaggio). Ciò nonostante i Sindaci hanno deciso di mantenere la mobilizzazione fino alla concretizzazione delle proposte emerse dall’incontro con particolare riferimento alla sospensione degli aumenti.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/aumento-pedaggi-autostrada-a24-a25-le-prime-proposte-dal-vertice-al-ministero-2/

gen 10 2018

Dalla Marsica alla Valle Aniene sindaci uniti contro l’aumento del pedaggio autostradale

Lunedì 08 gennaio 2018 a partire dalle ore 7.00 si è levata forte ancora una volta, la voce dei territori nel “Sit – In” organizzato nel grande parcheggio della Stazione Vicovaro – Mandela, situato a ridosso dell’uscita autostradale A24, per dare ulteriore forza alla protesta contro quello che è considerato senza ombra di dubbio un aumento indiscriminato e ingiustificato del pedaggio autostradale della “Strada dei Parchi” A24 – A25 che grava in maniera ormai insostenibile sulle tasche dei cittadini laziali ed abruzzesi.

di Agenzia Eventi

26239208_10213134780717695_6270526061546111977_n-1024x497La stangata delle tariffe dell’A24, entrate in vigore a partire dal 1° gennaio con rincari che sfiorano il 13%, non va giù ai sindaci del Lazio e dell’Abruzzo, che da anni stanno lottando affinché i territori che amministrano continuino a vivere, tentando con ogni sforzo di trovare risorse necessarie per i servizi, già troppo carenti, bloccare lo spopolamento delle aree montane interne, creare un prospettiva di lavoro e di benessere, che alla luce di quest’ulteriore indiscriminato aumento del costo autostradale, sembrano essere obiettivi inarrivabili.

L’Autostrada dei Parchi, l’infrastruttura che riunisce le due autostrade A24 (Roma- L’Aquila- Teramo) e A25 (Torano-Pescara), è un’arteria fondamentale attraverso la quale si muovono la stragrande maggioranza dei pendolari diretti verso Roma, si muovono le merci dirette verso i principali centri d’Abruzzo e i turisti che dalla Capitale nei periodi  invernali raggiungono le località sciistiche abruzzesi e in estate le località di mare sulla costa adriatica. Fondamentale arteria di collegamento tra l’ A14 (Bologna- Taranto) e l’A1 (Milano- Napoli) è la più importante infrastruttura italiana di alta velocità ad unire i due mari, Adriatico e Tirreno, l’unica ad entrare all’interno dell’area urbana di Roma. Forse questa sua strategicità ha portato la società concessionaria che la gestisce ad operare in questi anni continui rincari, facendola diventare l’autostrada più cara d’Italia. Tutto ciò a discapito dei molti residenti delle aree interne, che costretti a serviresene ripetutatemente, oggi si trovano in situazioni di grande disagio.

Raggiungere Roma costa per un pendolare di Aielli- Celano 12,80€ (25,60€ andata e ritorno) al giorno. Da Tagliacozzo 8.20 € (16,40 A/R), da Carsoli- Oricola quasi 14 euro al giorno, dal casello di Vicovaro- Mandela quasi 10 euro al giorno. Unanime e comprensibile a fronte di questo, il risentimento dei tantissimi Sindaci del territorio della Valle dell’Aniene, di quello abruzzese dei vari rappresentanti delle Istituzioni locali, delle associazioni e dei cittadini

TRATTA COSTO GIORNALIERO A/R COSTO SETTIMANALE A/R COSTO MENSILE A/R
VICOVARO MANDELA 9,80 58,80 235,20
CARSOLI ORICOLA 13,60 81,60 326,40
AIELLI CELANO 25,60 153,60 614,40
TAGLIACOZZO 16,40 98,40 393,60
N.B.: costo calcolato per viaggio di andata e ritorno in classe A (veicoli privati) su una settimana lavorativa di 6 giorni

E tutti questi, uniti si sono dati appuntamento questa mattina (8 gennaio 2018) al primo presidio contro l’ennesimo aumento indiscriminato delle tariffe e a favore di misure concrete in grado di contrastare lo spopolamento e l’impoverimento delle zone interne servite dalla Autostrada dei Parchi. Oltre sessanta primi cittadini presenti, dai comuni della Marsica (tra essi Lorenzo Berardinetti, consigliere regionale e Sindaco di Sante Marie, Vincenzo Giovagnorio sindaco di Tagliacozzo, Enzo Di Natale, sindaco di Aielli, Velia Nazzarro, sindaco di Carsoli,, ) dell’area della Valle del Turano nel reatino, tra i quali i sindaci di Paganico Sabino, Colle di Tora, Collalto Sabino e della Valle Aniene, che ospitava la manifestazione: Fiorenzo De Simone, sindaco di Vicovaro, a fare gli onori di casa, ma anche Sandro Runieri (Rocca Santo Stefano), Marco Orsola (Saracinesco), Claudio Pettinelli(Mandela), Enzo Aureli (Pisoniano), Gabriele Caucci (Sindaco di Arsoli e Presidente del Consiglio della Comunità Montana dell’Aniene), Francesco Pelliccia (Subiaco), Antonio Proietti (Roiate),Valentina Romani (assessore di Vallepietra) e molti altri, quindi diversi esponenti delle istituzioni regionali e nazionali.

Sarà molto importante vedere cosa succederà domani pomeriggio (9 gennaio 2018 n.d.r.), in occasione dell’incontro al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti,  stiamo in attesa degli sviluppi per decidere poi quale forma di lotta intraprendere contro questi rincari“- ci dice Gabriele Caucci Sindaco di Arsoli e Presidente del Consiglio della Comunità Montana dell’Aniene- ” oggi è stato dato un segnale molto forte, un intero territorio è unito e pronto a dare battaglia per il rispetto dei diritti di chi questo territorio lo vive. Eravamo tanti sindaci, della Valle Aniene ma anche del versante abruzzese, c’erano le associazioni di categoria, la Confartigianato, la Confcooperative, le organizzazioni sindacali, i nostri rappresentanti gli eletti nelle istituzioni regionali e nazionali. E domani pomeriggio staremo tutti insieme ancora una volta sotto il Ministero delle Infrastrutture per l’incontro tra i Presidenti di Regione Zingaretti, D’Alfonso e il Ministro Delrio, per far sentire forte la nostra voce contro l’ennesimo aumento indiscriminato delle tariffe del servizio autostradale

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/aumento-pedaggi-autostrada-a24-a25-le-prime-proposte-dal-vertice-al-ministero/

gen 04 2018

Rincari autostrade A24 e A25/ Si leva forte la voce dei territori contro l’aumento del pedaggio

di Agenzia EVENTI

S1200077-1024x576 Sindaci pronti a dare battaglia contro gli aumenti scattati dal 1° gennaio. Due incontri in due giorni, per affrontare i nodi della questione, ieri (2 gennaio) a Gerano ed oggi (3 gennaio) a Carsoli ed avviare iniziative di vario genere, insieme per riportare i costi dei pedaggi a tariffe sostenibili per l’utenza

Luciano Romanzi: “E’ fondamentale ripristinare la situazione dei costi a com’erano fino al 31 dicembre 2017, quindi aprire un tavolo di trattativa per ridiscutere quello che è il contratto di servizio tra la società autostrade e il Governo e cercare di riportare le tariffe dell’A24 e dell’A25 a quella che è la condizione media italiana e tra l’altro riferite a un territorio già gravato di molti problemi e molteplici fragilità

Due incontri in due sedi differenti e in due giorni differenti allo scopo di avviare un tavolo tecnico sulla questione del rincaro della Strada dei Parchi e bloccare immediatamente l’aumento indiscriminato del 12,89% , uno dei più alti in Italia, di tutti quelli scattati dal primo gennaio di quest’anno. Il primo incontro a Gerano nella giornata del 2 gennaio presso la Sala Consiliare che ha visto la presenza dei Sindaci della Valle del Giovenzano e della Valle dell’Aniene e una seconda più estesa a Carsoli (Aq), ha coinvolto sempre la Valle Aniene insieme al vasto versante abruzzese e reatino interessato dal passaggio dell’A24 e dell’A25, nella giornata del 3 gennaio.

Entrambi gli incontri hanno visto la presenza dell’On. Monica Gregori, Membro Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, ed una intensa partecipazione di tutti gli amministratori locali, dai presidenti delle comunità montane di Marsica, Monti Tiburtini e Valle Aniene, con Luciano Romanzi, per la Valle Aniene, presente ad entrambi gli incontri, ai tanti sindaci, che hanno portato le istanze dei propri cittadini, stanchi di questo continuo salasso. A Carsoli, i lavori sono stati introdotti dal Sindaco Velia Nazzarro. Tra le tante contestazioni mosse dai vari amministratori, la mancanza di trasparenza da parte della società concessionaria circa le reali ragioni di questi aumenti, cosa che ad onor del vero, non riguarda solo la gestione dell’Azienda Strada dei Parchi S.p.A. ma l’intera gestione delle società private sulla rete autostradale. Il meccanismo delle remunerazioni  delle concessionarie è poco chiaro, il testo volto a regolamentare le convenzioni non è pubblico. Nessuno ha accesso agli atti o possibilità di leggere gli accordi negoziati tra Anas (a nome del Ministero) e gestori. Ciò che provoca maggiormente dissenso tra i pendolari e soprattutto tra quelli residenti in aree con grandi difficoltà come quelle servite appunto dalle autostrade A24 ed A25. Esse attraversano territori fragili, spesso penalizzati dalla carenza di servizi, il che li porta ad affrontare una lunga battaglia contro lo spopolamento. ” In tutti questi territori, la Marsica, il Carseolano,  la Valle dell’Aniene, la Valle del Giovenzano, la Valle del Turano, si percepisce la difficoltà, il senso di abbandono, si è all’esasperazione“, afferma Luciano Romanzi Presidente della X Comunità Montana dell’Aniene nel corso del suo intervento alla conferenza di Carsoli, “questo ulteriore prelievo su un servizio indispensabile come quello del trasporto, della mobilità, incide pesantemente e in maniera offensiva nei confronti di una popolazione che resiste per dare continuità alla storia di un territorio

S1200073-2-1024x576Un’amara constatazione da parte del Presidente Romanzi, secondo il quale tutto il grande lavoro fatto in passato per una legge sulla montagna, le aree interne e quant’altro a sostegno di queste aree depresse rischia di essere vanificato da questa politica di aumenti indiscriminati vera minaccia alla sopravvivenza di questi piccoli enti montani, per questo “è fondamentale“, spiega “ripristinare la situazione dei costi a com’erano fino al 31 dicembre 2017, quindi aprire un tavolo di trattativa per ridiscutere quello che è il contratto di servizio tra la società autostrade e il Governo e cercare di riportare le tariffe dell’A24 e dell’A25 a quella che è la condizione media italiana e tra l’altro riferite a un territorio già gravato di molti problemi e molteplici fragilità

Al termine dell’incontro, che ha visto moltissimi interventi ed osservazioni dai sindaci pervenuti, si è giunti ad una serie di proposte condivise, come la sottoscrizione di un documento comune da presentare al tavolo del Ministero delle Infrastrutture e trasporti e agli altri ministeri competenti che riassuma  tutte le istanze dei territori tra le quali vanno segnalate anche la richiesta di declassificazione del tratto urbano della A/24 che va dalla barriera di Roma Est all’intersezione con la Tangenziale Est di Roma (Verano e la richiesta di declassificazione da tratto montano a tratto non montano dalla barriera di Vicovaro – Mandela a Roma e ad una calendarizzazione di azioni, quali sit in pacifici a ridosso dei caselli autostradali, primo dei quali avverrà il giorno 8 gennaio dalle ore 7.30 (non il giorno 4 come precedentemente stabilito a seguito di ordine della Questura, giunto peraltro nel corso dell’incontro stesso).

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/rincari-autostrade-a24-e-a25-si-leva-forte-la-voce-dei-territori-contro-laumento-del-pedaggio/

gen 02 2018

Autostrada dei Parchi, con il nuovo anno arriva l’ennesimo rincaro

A24-casello-roma-est-ponte-nona-1024x768

Romanzi: “Noi dobbiamo stare al fianco dei cittadini che sono giustamente infuriati per questa ennesima stangata. Quasi il 13% in più di aumento non sono aumenti tariffari sostenibili per l’utenza. Dobbiamo sensibilizzare il Ministero, ci siamo mossi già con la Regione Lazio ed abbiamo avuto garanzie in merito dal Vice Ministro Riccardo Nencini e dal Presidente Zingaretti che incontrerà il ministro Delrio al fine di trovare una soluzione adeguata”

di Agenzia Eventi

Amara sorpresa per i residenti della Valle Aniene costretti per motivi di lavoro a viaggiare per Roma. Con il nuovo anno il pedaggio autostradale subisce un ritocco del 12.89% in più. La tratta fino a Vicovaro – Mandela (porta d’ingresso alla Valle Aniene) viene aumentata di 60 centesimi, giungendo a costare così 4,90€. Diventa sempre più difficile potersi permettere di raggiungere Roma se si è pendolari residenti nella Valle Aniene. Questa stangata costerà a coloro che sono costretti a spostarsi in auto verso la Capitale per motivi di lavoro quasi 240 euro al mese, per una tratta di soli 41 km. Per capirci una persona che si sposta tutti i giorni da Orte verso Roma, fa 62 km di autostrada e paga 4,50 € , mentre da Roma Sud al casello di Anagni- Fiuggi Terme si percorrono 47 km, sei in più di quelli che separano la barriera di Roma Est dal casello di Vicovaro – Mandela, ed il costo che si sostiene è di soli 3,40 euro. Differenze non da poco, che rendono chiaro il quadro della situazione di disagio per i cittadini residenti nei comuni della Valle Aniene.

Noi dobbiamo stare al fianco dei cittadini che sono giustamente infuriati per questa ennesima stangata. Quasi il 13% in più di aumento non sono aumenti tariffari sostenibili per l’utenza. Dobbiamo sensibilizzare il Ministero, ci siamo mossi già con la Regione Lazio ed abbiamo avuto garanzie in merito dal Vice Ministro Riccardo Nencini  e dal Presidente Zingaretti che incontrerà il ministro Delrio al fine di trovare una soluzione adeguata“- afferma il Presidente della Comunità Montana Dell’Aniene Luciano Romanzi, che aggiunge:” Se la società Autostrada dei Parchi S.p.A ha ragione di questi aumenti (leggasi la nota in merito della società società stessa n.d.r.) , bisogna che il Ministero in qualche modo intervenga per sopperire al mancato ritorno economico della società come da accordi previsti, senza che siano i cittadini a pagare in questa maniera così eccessiva per sopperire a questa mancanza.”

Per Romanzi questi aumenti infliggono un ulteriore duro colpo a un territorio già debole come quello della Valle Aniene:”La nostra zona è una zona debole, come tutte le zone di montagna, soffriamo da tempo un lungo spopolamento, l’autostrada per molti che vivono qui è fondamentale, e per motivi di lavoro non si può fare a meno di prenderla in più occasioni. In passato ci sono state forme di protesta, con automobilisti intenti a boicottare l’A24, scegliendo l’opzione della Tiburtina per andare verso Roma. Ma questo ragionamento non è più possibile perché va ad aggiungere disagio su disagio per il territorio.”

Tra le azione da intraprendere, l’idea di fare di consigli straordinari anche nel casello autostradale di Vicovaro – Mandela, nel frattempo due importanti incontri questa sera (2 gennaio) a Gerano e domani sera (3 gennaio) a Carsoli, presso il capannone industriale dell’ex Mael in via Turanense dove i sindaci della Comunità Montana della Valle Aniene si confronteranno a partire dalle ore 17.30 con quelli del versante carsolano e marsicano sulle varie azioni da intraprendere insieme. Poi ovviamente, il Presidente Romanzi annuncia per la prossima settimana un consiglio straordinario presso la sede della Comunità Montana della Valle Aniene a Madonna della Pace (Agosta).

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/autostrada-dei-parchi-con-il-nuovo-anno-arriva-lennesimo-rincaro/

dic 29 2017

Buon Anno

Tanti-Auguri-di-Buon-Anno-2018 copia

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/buon-anno/

dic 23 2017

Auguri di Buone Feste

0001-1

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/auguri-di-buone-feste-5/

dic 18 2017

Convocazione Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari

0001 (1)

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/convocazione-conferenza-dei-presidenti-dei-gruppi-consiliari/

dic 15 2017

Nuovo appuntamento del programma “Anziani in Rete” in Valle Aniene

Nuovamente protagonisti gli anziani della Valle dell’Aniene, grazie al progetto “Anziani in Rete”, ideato e realizzato dalla Comunità Montana dell’Aniene, con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio.  Le attività di progetto hanno visto coinvolgere oltre 300 anziani del territorio che comprende i 31 Comuni e rispettivi Centri Diurni Anziani della Valle dell’Aniene.

di Agenzia Eventi

In-primo-piano-il-Presidente-della-X-CMA-Luciano-Romanzi-durante-il-suo-intervento-1024x772 Dopo le attività di informazione e rilevazione dei fabbisogni svolte sul territorio, si è voluto chiudere le attività con un evento finale, dove relatori esperti hanno illustrato ai numerosissimi anziani presenti le principali tematiche relative alla prevenzione del disagio sociale, favorire l’invecchiamento attivo, sostenere la dignità degli anziani.

Il Seminario “Salvaguardia della salute e sostegno alla dignità degli anziani” si è tenuto il 31 ottobre 2017 presso il Ristorante Luisella a Licenza, dove sono intervenuti in qualità di esperti e relatori: la Croce Rossa Italiana Comitato Valle dell’Aniene, Il Centro Radio Soccorso Sublacense Protezione Civile, L’Università delle Tre Età Unitre di Vicovaro, la ASL Roma 5.

Sono stati presentati i risultati del progetto e durante la giornata gli anziani hanno avuto modo di condividere esperienze e conoscenze reciproche per facilitare, migliorare e condividere i servizi a loro rivolti e le attività svolte dai rispettivi Centri Diurni Anziani comunali della Valle dell’Aniene.

Gli anziani intervenuti hanno potuto anche svolgere degli Screening medici gratuiti di base per il controllo della Glicemia e della Pressione Arteriosa, ricevendo preziosi consigli e indicazioni sui comportamenti virtuosi per la salvaguardia della loro salute e per un invecchiamento sano.

Il presidente della Comunità Montana dell’Aniene, Luciano Romanzi, ha evidenziato come questa iniziativa portata avanti ormai da molti anni, è divenuta un punto di eccellenza nelle attività dell’Ente Montano sul territorio, come costante attenzione nei confronti della popolazione anziana, per prevenire le situazioni di disagio e migliorare i servizi socio-sanitari a favore degli anziani della Valle dell’Aniene.

Il-Presidente-Romanzi-mentre-consegna-lattestato-ad-unio-dei-tanti-Presidenti-dei-Centri-anziani-presenti-allEvento-1024x857Durante la giornata sono stati distribuiti materiali e studi specialistici, attestazioni di riconoscimento e premi per i numerosi Centri Anziani intervenuti, che hanno condiviso insieme un momento     conviviale e balli di gruppo.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/nuovo-appuntamento-del-programma-anziani-in-rete-in-valle-aniene/

dic 10 2017

La Comunità Montana dell’Aniene saluta Lando Fiorini

13342981_1562397910723185_4648577581355064372_n E’ morto Lando Fiorini, voce della romanità, Amico della Valle dell’Aniene, Cittadino Onorario del Comune di Canterano e Sindaco per un giorno del piccolo Comune della Comunità Montana.

Malato da tempo era rimasto lontano dalle scene ma sempre presente nel cuore di tutti.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/la-comunita-montana-dellaniene-saluta-lando-fiorini/

Post precedenti «

» Post successivi