ott 24 2017

Licenza – Anziani in Rete

0001-1-724x1024

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/licenza-anziani-in-rete/

ott 19 2017

Olevano Romano – sabato 21 ottobre

0001-1

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/olevano-romano-sabato-21-ottobre/

ott 19 2017

Fiuggi 20 -21 -22 – Ottobre

Fiuggi convegno programma 1

2 Fiuggi convegno programma 2

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/fiuggi-20-21-22-ottobre/

ott 18 2017

37° sagra della castagna – Percile

0001-1

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/37-sagra-della-castagna-percile/

ott 12 2017

Festa dell’autunno – Agosta 28 ottobre

sagra caldarroste

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/festa-dellautunno-agosta-28-ottobre/

ott 07 2017

Riconferma di Luciano Romanzi alla Presidenza

 

X Comunità Montana dell’Aniene: il consiglio comunitario dell’Ente riconferma Luciano Romanzi alla Presidenza.

Di  Agenzia Eventi

Luciano romanzi Un consiglio comunitario movimentato, durante il quale i consiglieri delegati hanno dato prova che è possibile confrontarsi democraticamente mantenendo opinioni politiche divergenti, quello che si è svolto nel pomeriggio di oggi, venerdì 6 ottobre 20017 presso la sede istituzionale dell’Ente Montano a Madonna Della Pace frazione del Comune di Agosta (Rm).

Consiglio che ha decretato a larghissima maggioranza la rielezione di Luciano Romanzi alla Presidenza. Tra i vari punti all’ordine del giorno in programma oltre all’elezione del Presidente, i consiglieri comunitari sono stati chiamati ad eleggere il  Presidente del Consiglio Comunitario, il Vicepresidente Vicario e i Vice Presidenti del Consiglio Comunitario.

Rispettivamente a larghissima maggioranza, con qualche astenuto come  Gabriele Caucci Sindaco di Arsoli, (che sostituisce il dimissionario Giacomo Troya), Piloca Ezio (consigliere comunale di Camerata Nuova), Bernardini Luigi (consigliere comunale di Vallinfreda)  ed Ernesto Moglioni (consigliere comunale di Vivaro Romano). Toccante e commovente il discorso di Troya, quando ha parlato della sua bellissima esperienza alla carica di Presidente del Consiglio di un Ente che ha sempre considerato strategico per la crescita e lo sviluppo del territorio Montano.

Come pure quello del neo Presidente del Consiglio Caucci Sindaco di Arsoli che invece ha sottolineato: “cercherò di svolgere con il massimo impegno  questo  mio nuovo incarico istituzionale con la speranza che sia almeno all’altezza del mio predecessore,  ma soprattutto cercherò di creare  le condizioni insieme al Presidente Romanzi, per condurre l’Ente ad affrontare al meglio una nuova fase costituente per un nuovo  assetto istituzionale del futuro Ente Montano”. Non poteva mancare infine il ringraziamento sentito di Romanzi a tutti i consiglieri comunitari per la rinnovata fiducia alla guida di un Ente che per il Presidente ha prodotto molto per il territorio e dato risposte concrete con non poche difficoltà a causa delle esigue risorse finanziarie. “Un Ente che merita rispetto dalle Istituzione, che va valorizzato e messo nelle condizioni di operare al meglio”, ha in fine teso a sottolineare il Presidente!!

 

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/riconferma-di-luciano-romanzi-alla-presidenza/

ott 05 2017

Teatro Comunale di Mandela

locandina inaugurazione

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/teatro-comunale-di-mandela/

set 29 2017

Misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni, approvata la legge in via definitiva al Senato

Romanzi: ”Si va finalmente nella direzione giusta, vengono ascoltate le istanze che da tempo, sindaci ed amministratori locali chiedevano fossero recepite al fine di dare una speranza a tanti comuni piccoli di montagna che ogni giorno debbono far fronte ad innumerevoli difficoltà.”

di Agenzia Eventi

vallepietra-1024x686Nella seduta di giovedì 28 settembre 2017, l’Assemblea del Senato ha approvato definitivamente il disegno di legge n. 2541 (già approvato dalla Camera, come testo unificato delle proposte di legge A.C. 65 e A.C. 2284) che contiene una serie di misure destinate ai piccoli comuni e disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici.

Il testo approvato contiene interventi in favore di comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti. I piccoli comuni beneficeranno, grazie a questa legge, dei finanziamenti concessi ai sensi dell’articolo 3 qualora rientrino in una delle tipologie elencate (tra le quali rileva il disagio insediativo, le unioni di comuni montani, i comuni rientranti nelle aree periferiche e ultraperiferiche come individuate nella Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne del Paese, ecc.). Le finalità generali delle varie misure attengono, tra l’altro, al sostegno dello sviluppo sostenibile, economico, sociale, ambientale e culturale, alla promozione dell’equilibrio demografico, favorendo la residenza in tali comuni, alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale, rurale, storico-culturale e architettonico, nonché al sistema dei servizi essenziali, con l’obiettivo di contrastare lo spopolamento (art. 1).

Si prevede l’istituzione di un Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei piccoli comuni per il finanziamento di investimenti per: l’ambiente e i beni culturali; la mitigazione del rischio idrogeologico; la salvaguardia e la riqualificazione urbana dei centri storici; la messa in sicurezza delle infrastrutture stradali e degli istituti scolastici; lo sviluppo economico e sociale; l’insediamento di nuove attività produttive.
Il Fondo ha una dotazione di 100 milioni di euro per il 2017 e di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2018 al 2023 (art. 3). Per gli anni 2017 e 2018, nel Fondo confluiscono altresì le risorse per la progettazione e la realizzazione di itinerari turistici a piedi, denominati «cammini», di cui all’art. 1, comma 640, secondo periodo, della legge 28 dicembre 2015, n. 208. Ai fini dell’utilizzo delle suddette risorse, si prevede la predisposizione di un Piano nazionale per la riqualificazione dei piccoli comuni e un elenco di interventi prioritari assicurati dal Piano nazionale. Tra gli interventi inclusi per attingere alle risorse, ovviamente c’è Il recupero e la riqualificazione dei centri storici, ma anche la riqualificazione di immobili per contrastare l’abbandono di terreni e di edifici dismessi o degradati, la realizzazione di reti per la connessione veloce e ultraveloce, interventi per favorire le imprese locali e potenziamento dei servizi.

La nuova legge stabilisce inoltre che i piccoli comuni, anche in forma associata e anche attraverso apposite convenzioni con i concessionari dei servizi, possono istituire centri multifunzionali in cui concentrare la fornitura di una pluralità di servizi per i cittadini (in materia ambientale, sociale, energetica, scolastica, postale, artigianale, turistica, commerciale, di comunicazione e di sicurezza), nonché lo svolgimento di attività di volontariato e di associazionismo culturale (art. 2).

Grande soddisfazione è stata espressa in merito all’approvazione definitiva del ddl, è stata espressa dal Presidente della X Comunità Montana Luciano Romanzi, che ha dichiarato quanto segue:

“Mi sembra che finalmente si vada nella direzione giusta, il Parlamento ha accolto quelli che sono i sentimenti dei piccolissimi comuni. Sindaci ed Amministratori locali, con questa legge possono ancora  svolgere un ruolo importante nei territori che sono stati interessati da questa legge. E’ importante sottolineare che, anche se non sono tantissime le risorse, 100 milioni in tutto per gli anni dal 2017 al 2023 e i comuni sono parecchi, i benefici per le comunità si vedranno comunque, anche perché a questi 100 milioni si aggiungono 50 milioni ulteriori per le attività di impresa. La cosa imporante credo è che noi dobbiamo rivolgerci con attenzione alle imprese che insistono su questi territorio. Dobbiamo aiutarle a resistere. Bene ha fatto il Senato e in questi ultimi mesi la Camera che aveva approvato il ddl in precedenza, a venire incontro a tutte queste istanze.”

Romanzi si sofferma anche sugli interventi necessari che con questa legge si potranno fare per la tutela e la salvaguardia di un territorio fragile come quello appenninico, sul quale si trovano ad insistere la stragrande maggioranza dei piccoli borghi italiani, costretti a convivere con le problematiche legate ad eventi sismici, fragilità del territorio, eventi climatici, su questo Romanzi dice:

“Nel testo si può leggere che si parla anche di dissesto idrogeologico, quindi una grande attenzione a questo tema. Io penso ora che comuni come Cervara di Roma, Vivaro Romano, Vallinfreda, Percile, Roccagiovine, Saracinesco, Rocca Canterano, Canterano, Jenne, Vallepietra, Camerata Nuova e tutti gli altri ora potranno guardare con più fiducia il futuro. Insieme tutti possiamo aiutare questi comuni a resistere e a dare pari dignità di questi abitanti ad altri di centri maggiori o meglio serviti. Possiamo aiutarli per contribuendo alla sicurezza del loro territorio, ma anche a migliorare i rapporti con il mondo esterno. Il wi-fi, la banda larga, noi abbiamo fatto il nostro per svilupparlo mediante l’ausilio di antenne, superando immani difficoltà. Ma ora si potrà con più facilità garantire il miglioramento di questo ed altri servizi. Secondo questo ddl, per esempio si afferma il principio che bisogna creare i presupposti affinché la banda larga arrivi prima in questi piccoli comuni.”

Nel testo si fa riferimento anche al potenziamento dei servizi, in maniera particolare servizi postali e trasporti. In passato un problema di chiusura parziale degli uffici postali è stato terreno duro di scontro tra gli amministratori della Valle Aniene e i vertici di Poste Italiane, per non parlare dei tagli al trasporto pubblico. Su questo tema ecco cosa sostiene il Presidente Romanzi:

“Dopo anni che si è pensato solo a tagliare, la tendenza è quella finalmente non di tagliare ma di potenziare i servizi. C’è un’inversione di rotta e più attenzione a queste nostre realtà. Io penso che si deve andare anche verso una diminuzione dell’IRAP per le imprese che vogliono continuare ad investire e a mantenere vivi questi piccoli borghi. Che si deve intervenire sugli aumenti della rete autostradale, che penalizza molto queste zone.”

A conclusione Romanzi ci tiene a ringraziare i relatori di questo ddl, l’on. Ermete Realacci, ma soprattutto l’on. Enrico Borghi, presidente dell’ Uncem :”A Borghi va particolarmente il mio plauso per aver fatto una legge con competenza, frutto della sua maturata conoscenza della realtà delle comunità montane, essendo egli ai vertici dell’Uncem da molto tempo, e soprattutto per aver lavorato a strettissimo contatto, in questi quattro anni con noi amministratori locali per comprendere appieno le problematiche e le complessità di ciascun territorio montano.”

 

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/misure-per-il-sostegno-e-la-valorizzazione-dei-piccoli-comuni-approvata-la-legge-in-via-definitiva-al-senato/

set 29 2017

Via Nicolaiana 23-24 settembre

Chiusa la due giorni de La Via Nicolaiana, il 23 e 24 settembre scorsi ad Agosta (RM), nella Valle dell’Aniene. L’Assemblea elegge il nuovo Direttivo sul Cammino di San Nicola.

da Agenzia Eventi

Nuovo-direttivo-AENRAgosta (RM), 26 settembre 2017- Si sono chiusi nella suggestiva Valle laziale dell’Aniene,  i lavori dell’ Assemblea Generale dei Soci di AENR NikolaosRoute-La Via Nicolaiana®, l’Associazione Europea che gestisce il Progetto del Cammino di San Nicola. La due giorni(23 e 24 settembre 2017)  internazionale “From European Artists Grand Tour in Aniene Valley, To CoE Culture Routes Program”, patrocinata dal Consiglio Regionale del Lazio, dai Forum delle Città  FAIC e delle Camere di Commercio AIC dell’Adriatico e dello Ionio, Borghi d’Eccellenza, dal Comune di Bari  e di Vasto, ha presentato l’iniziativa di un percorso pilota nicolaiano sui tre Comuni di Roccagiovine, Licenza e Mandela, con la condivisione del Cammino di San Benedetto, presente da tempo nella Comunità Montana X. Nei prossimi giorni VIATICUM-St. Nicholas Walkers (l’organismo in AENR che dirige la tracciatura e l’infrastrutturazione del Cammino) si interfaccerà ulteriormente con le Amministrazioni  coinvolte nel percorso locale, di cui non sono sfuggite le potenzialità turistico-culturali con opportunità  di inedite ricerche. Un esempio ne è la rappresentazione pittorica di un San Nicola commissionato dai Principi Orsini nell’omonima Chiesa di Roccagiovine, sorta su un antico tempio della dea madre Vacuna e recentemente  restaurata e riaperta sette anni dopo il terremoto de L’Aquila.

tappa-Licenza-Villa-di-oOrazio-foto-Cammini-san-Nicola-e-Benedetto-con-Presidente-Luciano-Romanzi-Comunità-Montana-x

 

 

Tappa a Licenza nella Villa di Orazio, dei Cammini di san Nicola e Benedetto. A destra il Presidente della Comunità Montana dell’Aniene, Luciano Romanzi

 

 

 

 

La splendida Villa di Orazio a Licenza, molto apprezzata anche dai soci stranieri AENR, è una perfetta cornice per un prodotto di itinerario La Via Nicolaiana, sia artistico che in realtà aumentata e virtuale, della Festività dei Saturnali romani descritta nelle Verità di Devo, schiavo saggio e quindi libero di Orazio (Satire II, 7). Ottimi quindi i presupposti per una offerta  di qualità culturale, paesaggistica ed enogastronomica nella proponente tratta laziale di cui la direttrice principale è “Le origini del Dono: Dai Saturnali a San Nicola a santa Claus”, che trae le proprie suggestioni per la ricostruzione storica del Natale,  dalla pubblicazione del 2010 “La storia di Santa Claus” di Padre G. Cioffari, autorevole Direttore del Centro Studi Domenicani della Basilica Pontificia San Nicola di Bari, cui AENR sottoporrà gli approfondimenti del proprio Comitato Tecnico-Scientifico, e i giusti riconoscimenti.

L’ambiziosa sfida di rendere la  direttrice camminabile nei suoi 100 km ha colto l’attenzione della Regione Lazio (Agenzia Regionale per il Turismo e omonimo Assessorato) e del Consiglio Regionale del Lazio, che nella persona del Vice Presidente Dr. Mario Ciarla, ha accolto sabato, 23 settembre,  alla conclusione del percorso presso la Chiesa di San Nicola a Mandela,  le rappresentanze dei Cammini di Nicola e Benedetto, e dei Comuni (il sindaco di Mandela Claudio Pettinari,di Licenza Luciano Romanzi e Michela Facioni del Comune di Roccagiovine). Gli step successivi, già indicati dall’amministrazione regionale,vedranno all’opera il Comitato Tecnico-Scientifico, attualmente supervisionato dal Centro Studi Europeo Hermes, in costituzione Università Privata, che ha organizzato un pregevole Convegno con interventi dei relatori nei vari settori strategici di Itinerario nel corso dell’Assemblea Generale presso la sede della Comunità Montana X Aniene; e dal  nuovo Direttivo dell’Associazione Europea AENR, eletto dall’assemblea dei soci.

Riconfermata la Presidenza  al promotore iniziale di itinerario, Work in Progress 10 APS, Monia Franceschini; il Segretario Generale Ente Pubblico Comunità Montana X Aniene, Claudio Nocente; quattro le Vicepresidenze: Hermes Centro Studi Europeo, Prof. Pietro Biagio Carrieri; Associazione Miss Chef, Presidente Mariangela Petruzzelli; gli Enti Pubblici Chamber of Commerce & Industry of Aitoloakarnania, Panagiotis Tsichritis; Chamber of Commerce & Industry of Vlore Region, Arben Breshani (delega Gherta Mehmeti).

Direzione di Itinerario,  con presidente Giuseppe Giannico e Giovanna Muscatello, è l’associazione di secondo livello Viaticum-St. Nicholas Walkers, che concentrerà l’eccellenza delle competenze di ingegnerizzazione del Cammino; la Tesoreria ad Assonautica Italiana-UnionCamere, Alfredo Malcarne. Infine, il Collegio dei Revisori dei Conti, di composizione internazionale. Il primo direttivo ha approvato la richiesta di adesione come socio ordinario dei Comuni di Bracciano, Messolonghi in Grecia; l’Associazione di Sviluppo e Turismo Sostenibile Centar za Održivi Razvoj “Una” , in Bosnia & Herzegovina; le aziende CT-GROUP Area Marketing & Corporate Identity; AEM Italia membro nazionale EBINART, Area Organizzazione Interna,Procedure Qualità e Formazione Finanziata; Consorzio ATHENA nell’Area R&D (Impatto Economico) e Internazionalizzazione alle Imprese .

La settimana in corso è dedicata all’inoltro del dossier di candidatura al programma del Consiglio d’Europa, ricevuto dall’Istituto Europeo Itinerari Culturali: un buon risultato, dati i recenti tempi di costituzione e di implementazione di AENR, orientata al miglioramento continuo delle proprie persone e azioni, nel nome del Santo Nicola.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/via-nicolaiana-23-24-settembre/

set 22 2017

Licenza – 22, 23 e 24 settembre – Puliamo il mondo

IMG-20170921-WA0009

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/licenza-22-23-e-24-settembre-puliamo-il-mondo/

Post precedenti «

» Post successivi