↑ Torna a Organi di Governo

Stampa Pagina

Il Presidente

Nato il 27 aprile 1959 a Civitella di Licenza (piccolo borgo vicino Roma), Luciano Romanzi fin da giovane è affascinato dal mondo politico e istituzionale. A 19 anni, spinto dal desiderio di lavorare per il suo paese, è eletto Presidente del’Università Agraria di Civitella di Licenza.

L’anno seguente (1980) è consigliere nel Comune di Licenza e viene eletto Sindaco di Licenza dal 1993 fino al 2004, periodo in cui realizza  progetti e iniziative importanti che portano Licenza a primeggiare sul territorio.

Con una visione di sviluppo incentrato sul turismo culturale, Luciano Romanzi istituisce l’Oraziana: due giorni di festa durante i quali, attraverso le “Odi”, si celebra il poeta latino Orazio vissuto a Licenza nel I secolo d.C. Una manifestazione culturale annuale che avvicina a Licenza nomi di spicco del panorama artistico e letterario italiano.

Promuove la costituzione dell’Arciragazzi, permettendo anche ai più piccoli di aver voce all’interno dell’amministrazione comunale, ed è nominato “difensore dei Bambini” dall’Unicef, per il rilievo sociale di alcune iniziative. Opere pubbliche e infrastrutture ridanno vigore al borgo licentino, portandolo al suo splendore, tanto da essere considerato il gioiello della Valle Sabina.

Dal 2006 al 2008 è stato assessore alle Risorse Umane della Provincia di Roma: un biennio d’inteso lavoro e grandi soddisfazioni professionali.

Dal 2002 è Presidente della Comunità Montana dell’Aniene, ente in cui è stato anche assessore al bilancio e vicepresidente. Da sempre ha sostenuto i 31 comuni che formano il comprensorio comunitario, sostenendo le realtà disagiate e periferiche. La collaborazione con la Regione Lazio e la Provincia di Roma ha portato al riassetto di arterie stradali quali la Tiburtina e la Sublacense, favorendo la frequenza dei mezzi pubblici e incentivando quindi la mobilità, al tempo stesso con agevolazioni dell pendolarismo di lavoratori e studenti verso Roma.

La Valle dell’Aniene raggiunge gradualmente il passo con le tematiche attuali: la banda larga su gran parte del territorio e un sistema di raccolta differenziata attivo al 70 % grazie al finanziamento DOCUP della Regione Lazio, per citarne alcuni, nonché un “Ente Verde” attivo grazie all’energia rinnovabile prodotta con quattro pannelli fotovoltaici che offrono elettricità alla sede della Comunità Montana stessa. Completano il quadro un’offerta di servizi al cittadino:

●      COL – Centro Orientamento al Lavoro
●      CADIT – Aula informatica a disposizione degli utenti
●      Ufficio Catastale
●      Ufficio Forestale
●      Ufficio Comunicazione

Lo sviluppo economico e turistico della Valle vede progetti ambiziosi:

●      Percorso della Fede (con il cammino verso il Santuario della Santissima Trinità)
●      La via degli imperatori
●      La via dei principi
●      Il percorso lungo il fiume Aniene (fondamentale ingranaggio del motore turistico)

L’agricoltura torna una fonte di economia: si pensi alle produzioni vinicole di Olevano Romano e Affile (il Cesanese ha ottenuto riconoscimenti a livello nazionale) oppure alle pregiate produzioni di olio. Settori ai quali Romanzi ha offerto sostegno con bandi per la consegna di piante d’ulivo, di vite e di alberi da frutto.

L’accortezza verso il territorio e i cittadini caratterizzano Luciano Romanzi e il lavoro da lui svolto negli anni.

presidente@cmaniene.it

 

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/organi-di-governo/il-presidente/