↑ Torna a I comuni

Stampa Pagina

Vallinfreda

www.comunevallinfreda.rm.it

Veduta di Vallinfreda

Vallinfreda fu toccata dalla Campagna dell’Agro Romano per la liberazione di Roma nel 1867 con il passaggio sul suo territorio dei garibaldini. Posto su di un colle al confine con l’Abruzzo, Vallinfreda ha origini incerte, in quanto i documenti e i reperti archeologici sono pochi e frammentari.

 

Scorcio cittadino

 

 

 

 

Popolazione: 323 abitanti (vallinfredani)
Altitudine: 874 m s.l.m.
Distanza da Roma: 60,4 Km
Comuni limitrofi: Orvinio (RI), Percile, Riofreddo, Vivaro Romano.
Informazioni turistiche presso il comune – Tel. 0774.925088; Pro Loco Piazza del Mercato 24   proloco.vallinfreda@tiscali.it

 

DA VISITARE

Chiesa di San Michele Arcangelo

Nella Parrocchiale di San Michele Arcangelo, edificata nel XVI secolo, si conserva una pala d’altare dipinta dal Romanino (XV-XVI secolo), mentre nella piazza principale si trova il barocco Palazzo Bencivenga. Interessante da visitare è la Casa natale del beato Diego Oddi, vissuto all’inizio dello scorso secolo nel convento dei Frati minori di Bellegra (Rm) in onore di Santità.

Palazzo Bencivenga

Itinerario naturalistico “Costa la Tiglia”. Piacevole passeggiata lungo il sentiero montano ricco di scorci ed incantevoli vedute panoramiche realizzato nel 1998 dall’ Associazione Hunza in collaborazione con il comune di Vallinfreda. Il percorso si snoda attraverso il bosco ceduo della “Macchia in Faccia” per giungere fino al monte Aguzzo la vetta più alta del territorio. Di particolare interesse si segnala la presenza di uno storico antro denominato “La Grotta di Re Pipino” recentemente riscoperta dall’associazione Hunza, situato nei pressi del confine con Riofreddo che, per la sua buona posizione e l’ampio panorama sulla piana del Cavaliere, si può ritenere che sia stato utilizzato, come testimonia lo scrittore Mario De Crescenzo, da Re Pipino figlio di Carlo Magno il quale nell’estendere la dominazione franca in tutta Italia (781-810) proveniente dalla valle di Mandela verso Orvinio, passò anche per Vallinfreda.

PRODOTTI TIPICI

Ciambelle al vino, amaretti, tisichelle, fagiolo cioncone.

FESTE E SAGRE

Polenta con salsicce e spuntature

Gennaio: Sagra della polenta con le spuntature. Si svolge in concomitanza ai festeggiamenti in onore di S. Antonio Abate. Ottima polenta condita con spuntature di maiale.

Festa della Primavera: nel mese di maggio a Vallinfreda si svolge la Festa della Primavera, durante la quale ogni anno viene inaugurata un’area verde fruibile dal pubblico.

Agosto – Sagra del fagiolo.

Passeggiata gastronomica: durante il secondo sabato di agosto si tiene a Vallinfreda la passeggiata gastronomica, con degustazione di piatti tipici locali preparati nei quattro quartieri di Vallinfreda.

Ottobre – Sagra delle sagne con salsicce, pane e vino. Per le vie del piccolo borgo divengono protagoniste le sagne: fettuccine fatte a mano tagliate larghe, confezionate con uova, acqua e farina e condite con aglio, pomodoro e odori vari. Una gradita atmosfera di festa con attrazioni varie e, soprattutto, tanti piatti di sagne al sugo servite insieme a salsicce, pane e vino locale ad un prezzo popolare.

DOVE MANGIARE

RISTORANTE/PIZZERIA IL PARCO: Via San Rocco 47/49. Tel.: 0774/925642. Chiusi il lunedì pomeriggio ed il martedì pomeriggio nel periodo invernale

 

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/comuni/vallinfreda/