«

»

ago 07 2018

Stampa Articolo

Caro pedaggi A/24-A/25: la delegazione dei sindaci e degli amministratori locali preparano per il mese di settembre nuove manifestazioni.

Luciano Romanzi Presidente della X CMA: “dopo il mancato rispetto degli impegni da parte del MIT, siamo costretti ad organizzare a breve nuove manifestazioni ancora più forti ed incisive, come per esempio, attraverso la creazione di un volantino che spieghi nel dettaglio ai cittadini la ben nota vicenda del caro pedaggi. Il coinvolgimento anche delle istituzioni sovra comunali, di parlamentari della Repubblica Italiana, dello stesso Presidente della Repubblica, nonché delle varie associazioni, in questa vicenda ingiusta e sbagliata. Faremo a breve una ulteriore richiesta di incontro all’Avvocato per produrre gli atti giudiziari, ed infine se necessario qualora le nostre richieste dovessero rimanere inascoltate o cadere nel vuoto, nei prossimi incontri con il Ministro, presidi su tutti i caselli autostradali A/24 e A/25”.

Di Agenzia EVENTI

Il casello di Roma Nord sull'autostrada A1. Da domani andare da Roma a Milano in autostrada costera' 1,56 euro in piu', da Roma a Salerno sino a 2,30 euro in piu' ma per le tratte brevi, come da Fiano Romano a Roma l'aumento non potra' superare il 25% dell'attuale pedaggio, quindi l'incremento sara' nell'ordine di centesimi. ANSA/MASSIMO PERCOSSII Sindaci e gli Amministratori di Lazio e Abruzzo impegnati nella lotta contro il rincaro dei pedaggi autostradali, riunitisi a Carsoli in data 06.08.2018, preso atto del mancato rispetto degli impegni inizialmente assunti dal MIT con la delegazione ricevuta il 05 luglio, annunciano che stanno organizzando una manifestazione di protesta per il giorno 19 Settembre 2018 nel piazzale antistante il Ministero dei Trasporti a Roma. All’evento saranno invitati a partecipare i cittadini, i Parlamentari e i Consiglieri Regionali e Provinciali di Lazio e Abruzzo, nonché tutte le Associazioni interessate e le Organizzazioni Sindacali. Nel contempo si stanno programmando presidi da tenersi presso tutti i caselli della A24/A25, proposte di emendamenti alla prossima legge di stabilità nonché azioni giudiziarie. La battaglia continuerà fino a quando il Ministero deciderà di dare un concreto riscontro alle richieste degli amministratori che rappresentano migliaia di cittadini costretti a subire un “salasso” oramai insostenibile ed incompatibile con le numerose problematiche che i loro territori, da anni, sono costretti ad affrontare.

Dettagli sull'autore

Sonia

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/caro-pedaggi-a24-a25-la-delegazione-dei-sindaci-e-degli-amministratori-locali-preparano-per-il-mese-di-settembre-nuove-manifestazioni/