«

»

gen 30 2019

Stampa Articolo

30 gennaio 1945, le donne italiane conquistano il diritto di voto

Ufficio Presidenza

Elezioni: Jula De Palma mentre vota

Il 30 gennaio del 1945, governo Bonomi, si discusse della concessione di diritto di voto alle donne su proposta di Palmiro Togliatti (Partito Comunista) e Alcide De Gasperi (Democrazia Cristiana). L’Europa ancora in guerra, l’Italia sotto l’occupazione tedesca, questo è lo sfondo della riunione del Consiglio dei Ministri che portò all’approvazione del suffragio femminile.
La maggioranza dei partiti si dichiarò favorevole (ad esclusione di liberali, azionisti e repubblicani), così il 31 gennaio 1945 fu emanato il decreto legislativo n. 23 che conferiva il diritto di voto alle donne italiane che avessero almeno 21 anni.

Dettagli sull'autore

Sonia

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/30-gennaio-1945-le-donne-italiane-conquistano-il-diritto-di-voto/