«

»

feb 01 2018

Stampa Articolo

1 Febbraio 1945, le prime donne italiane al voto 73 anni fa

indexNel 1945  il Consiglio dei Ministri presieduto da Ivanoe Bonomi riconosce il voto femminile. Oggi, a distanza di 73 anni, ricorre una data  importante: il suffragio universale, con Decreto Legislativo Luogotenenziale n. 23 del 1° febbraio 1945, “Estensione alle donne del diritto di voto”.

L’estensione porta la firma di Umberto di Savoia, su proposta di Palmiro Togliatti e Alcide De Gasperi, anche se fu solo un anno più tardi che le donne ebbero la possibilità di essere anche elette, oltre che eleggere. In Italia il percorso che portò all’estensione del voto alle donne cominciò solo all’indomani dell’unificazione, avvenuta nel 1861, e comprendeva le donne che avessero compiuto la maggiore età (all’epoca 21 anni).

La prima occasione di voto sono state le elezioni amministrative fra il marzo e l’aprile del 1946 e subito dopo, il 2 giugno 1946, gli italiani il voto fu fondamentale per il referendum istituzionale tra Monarchia o Repubblica.

Dettagli sull'autore

Sonia

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/1-febbraio-1945-le-prime-donne-italiane-al-voto-73-anni-fa/