feb 05 2016

Aggiornamento sito

Si porta a conoscenza che stiamo apportando modifiche al sito internet ed alcune aree non potrebbero funzionare correttamente.

E’ garantita la funzionalità dell’Albo Pretorio. Stiamo provvedento a potenziare i nostri sistemi e servizi.

Ci scusiamo per il disagio

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/sito-in-manutenzione/

mag 26 2017

Domenica 28 maggio – per non dimenticare!

001.jpg definitiva 3

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/domenica-28-maggio-per-non-dimenticare/

mag 23 2017

Sabato 27 maggio, Anffas – Festa della primaera

FESTAPRIM20172

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/sabato-27-maggio-anffas-festa-della-primaera/

mag 23 2017

25esimo Anniversario della strage di Capaci

 

      stragecapacidue

Alle ore 17, 56 minuti e 32 secondi di sabato 23 maggio 1992 un cratere si apre sull’autostrada che collega l’aeroporto di Punta Raisi con Palermo. All’altezza dello svincolo di Capaci, 572 chili di esplosivo vengono attivati a distanza e spazzano via le tre auto su cui viaggiano il giudice Giovanni Falcone (un magistrato molto attivo nella lotta contro la mafia, considerato un eroe insieme all’amico e collega Paolo Borsellino, ucciso pochi mesi dopo nella Strage di via D’Amelio a Palermo) e la sua scorta. Muoiono Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre uomini della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Sopravvivono all’attentato gli agenti Paolo Capuzza, Angelo Corbo, Gaspare Cervello e l’autista Giuseppe Costanza. La strage di Capaci fu un attentato messo in atto da Cosa Nostra in Sicilia, il 23 maggio 1992, sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci nel territorio comunale di Isola delle Femmine, a pochi chilometri da Palermo.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/25esimo-anniversario-della-strage-di-capaci/

mag 20 2017

Approvato il bilancio dell’Ente montano

X Comunità Montana dell’Aniene: approvato il bilancio dell’Ente montano, e a larghissima maggioranza il documento unico di programmazione triennale.

Romanzi: “soddisfazione per la trasformazione in atto, dell’attuale Comunità Montana in Unione Montana dell’Aniene, senza tralasciare e ulteriormente incentivare gli investimenti, lo sviluppo, e le opportunità per il nostro bellissimo territorio”.

Di Emanuele Proietti

?????????????

 

Si è svolto nel primo pomeriggio di venerdì 19 maggio 2017 nella Sede Istituzionale della X Comunità dell’Aniene sita in Piazza 15 Martiri a Madonna della Pace, frazione del Comune di Agosta, il Consiglio Comunitario dell’Ente Montano guidato da Luciano ROMANZI, per la trattazione dei punti all’ordine del giorno in programma  tra gli altri, anche il Rendiconto di gestione esercizio 2016, il Documento unico di programmazione 2018 – 2019 – 2020, il programma triennale delle opere pubbliche, il bilancio 2017/2018/2019.  Come era prevedibile il bilancio dell’Ente, che è stato approvato dai consiglieri comunitari  a larghissima maggioranza, non ha subito profondi cambiamenti rispetto a quello approvato un anno fa. “E’ stato approvato sostanzialmente un bilancio meramente tecnico che chiude in pareggio, nonostante i cosiddetti tagli alle Comunità Montane, che però grazie al rinnovato rapporto con l’UNCEM stiamo cercando di far rimpinguare per gestire  con maggiore serenità non soltanto le inevitabili spese ordinarie”, ha dichiarato ROMANZI. In questo consiglio comunitario, di particolarmente rilevante è emerso anche che, con l’approvazione a larghissima maggioranza del Documento programmatico, all’interno del quale  troviamo per esempio:  i “Cammini”, il “Contratto di fiume”, le iniziative del  GAL Futur@niene, i servizi al cittadino come: lo sportello sociale dedicato alle famiglie, il C.O.L. Sportello Impresa, lo Sportello informativo per il MICROCREDITO e l’Autoimpiego, Sportello ConfArtiginato, ecc, è stato di fatto rilanciato l’Ente Montano, e creato le condizioni per rilanciare la Governace della X Comunità Montana dell’Aniene.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/approvato-il-bilancio-dellente-montano/

mag 17 2017

Sabato 27 maggio- spettacolo teatrale

0001

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/sabato-27-maggio-spettacolo-teatrale/

mag 15 2017

Sabato 20 Maggio – Licenza – Serata della festa dei musei

Invito - Festa dei Musei - Villa di Orazio

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/sabato-20-maggio-licenza-serata-della-festa-dei-musei/

mag 10 2017

I flussi migratori in Italia

Dott. Luigi Zuccari

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/i-flussi-migratori-in-italia/

mag 10 2017

Percile – XII edizione della Sagra degli sparaci

0001-1

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/percile-xii-edizione-della-sagra-degli-sparaci/

mag 05 2017

5 maggio 1945; la liberazione di Mauthausen e Gusen

 

fotoauswitz Per non dimenticare….

Il campo di concentramento di Mauthausen, denominato campo di concentramento di Mauthausen-Gusen dall’estate del 1940, era un lager nazista, una fortezza in pietra eretta nel 1938 in cima a una collina sovrastante la piccola cittadina di Mauthausen, nell’allora Gau Oberdonau, ora Alta Austria, situata a circa venticinque chilometri a est di Linz.

Considerato impropriamente come semplice campo di lavoro, fu di fatto, fra tutti i campi nazisti, «il solo campo di concentramento classificato di “classe 3″ (come campo di punizione e di annientamento attraverso il lavoro)». Vi si attuò lo sterminio soprattutto attraverso il lavoro forzato nella vicina cava di granito, e la consunzione per denutrizione e stenti, pur essendo presenti anche alcune piccole camere a gas.

Il 5 maggio 1945 le prime camionette dell’Armata americana entrarono nel cortile del Lager di Mauthausen. Gli stessi reparti andarono in seguito a liberare anche il sotto campo di Gusen, tra lo sbigottimento dei liberatori e l’esultanza incontenibile delle decine di migliaia di deportati che miracolosamente erano ancora in vita. Furono ore e giorni convulsi, segnati  dalla fame, da innumerevoli altre morti, e anche dalla violenza e talvolta dalla disperazione. La fuga delle SS aveva lasciato dietro di sé non solo orrore e morte, ma anche una grande incertezza per l’avvenire, e problemi pratici, relativi all’assistenza a un così alto numero di ammalati e di moribondi che sulle prime parvero sia ai liberatori che ai liberati assolutamente insormontabili.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/5-maggio-1945-la-liberazione-di-mauthausen-e-gusen/

mag 05 2017

Consiglio Comunitario – Convocazione

odg

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/consiglio-comunitario-convocazione/

Post precedenti «

what is a reverse mortgage | comrare cialis generico | online film //www.filmstreaming.zone hd.