feb 05 2016

Aggiornamento sito

Sito in Manutenzione . Si porta a conoscenza che stiamo apportando modifiche al sito internet ed alcune aree non potrebbero funzionare correttamente. E’ garantita la funzionalità dell’Albo Pretorio. Stiamo provvedento a potenziare i nostri sistemi e servizi.
Ci scusiamo per il disagio

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/sito-in-manutenzione/

mag 22 2018

Commemorazione 15 Martiri del ’44

Ufficio Presidenza

IMG-20180517-WA0012-1

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/commemorazione-15-martiri-del-44/

mag 21 2018

Seminario – Le Comunità Montane tra opportunità e servizi

Ufficio Presidenza

0001

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/10155/

mag 19 2018

La Via Nicolaiana

X Comunità Montana dell’Aniene; il Presidente dell’Ente montano Romanzi invitato alla conferenza stampa in Campidoglio su “La Via Nicolaiana”, un nuovo percorso di spiritualità e di scambio  culturale che  interesserà la Valle dell’Aniene sulle orme di San Nicola.

“San Nicola è il Santo venerato sia dalla Chiesa cattolica  che da quella ortodossa, la cui figura pare abbia dato origine al mito di Santa Claus, (Babbo Natale)”.

Di Agenzia EVENTI 

1Si è svolta  mercoledì 16 maggio presso la sala del Carroccio – Piazza del Campidoglio a Roma – la conferenza  evento sul percorso  di fede denominato “La Via Nicolaiana”. Un progetto nato qualche mese fa’ e presentato ufficialmente al Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, e conseguentemente anche nella sede della istituzionale dell’ Ente Montano a Madonna della Pace – Agosta (Roma). Si tratta di un cammino misto che ripercorre il viaggio di Barlaam di Rostov, monaco russo, Primo testimone di Nicola. L’itinerario di questo cammino si ricongiunge con la Via Francigena, il cammino Lauretano ed altri percorsi di fede. Il Lazio viene coinvolto grazie alla tradizione del Natale storico, ripercorrendo luoghi legati ai “saturnali” dell’Antica Roma e al culto cristiano di San Nicola. “L’inserimento della Valle Aniene all’interno di questo importante progetto, pone ancora di più la Valle nella condizione di essere un crocevia dei sentieri della fede. Già interessata dal passaggio del Cammino di San Benedetto da Norcia fino a Montecassino, del Cammino del Volto Santo, proveniente dall’Abruzzo, e del Cammino di Francesco e quindi grazie ad esso collegata alla via Francigena; con monasteri, santuari e luoghi di fede e meditazione, il nostro bellissimo territorio  diventa sempre più la “Valle dei Cammini”, queste in sintesi quanto espresso dal Presidente della X Comunità Montana dell’Aniene Luciano Romanzi durante il suo intervento alla conferenza evento su “La Via Nicolaina”.

 

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/la-via-nicolaiana/

mag 18 2018

Laboratorio Pupazza – ROVIANO 19-20 MAGGIO 2017

Ufficio Presidenza

manifesto2018-pic

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/laboratorio-pupazza-roviano-19-20-maggio-2017/

mag 18 2018

Consiglio Comunitario

X Comunità Montana dell’Aniene, approvato il bilancio consuntivo e preventivo  per i prossimi tre anni, molte le iniziative messe in cantiere.

Luciano Romanzi Presidente X CMA: “Maggiore serenità sotto il profilo economico – finanziario per l’Ente Montano grazie ai fondi Regionali, ma ancora incertezze sotto il profilo dell’assetto istituzionale e delle competenze specifiche”

Di Agenzia Eventi

1

Presidente Romanzi, è stato approvato dal Consiglio Comunitario alcuni giorni fa il bilancio consuntivo e preventivo per i prossimi tre anni, quali importanti novità sono emerse dall’assemblea?

“È stato  un Consiglio incentrato  non solo sul bilancio consuntivo, ma anche sulla programmazione delle opere pubbliche. In questo  consiglio si è avuta anche l’occasione per discutere democraticamente e concretamente sul problema del rincaro indiscriminato  e ingiustificato del  pedaggio autostradale dell’A/24, scattato ricordo dal 1° gennaio 2018, attraverso sia eventuali azioni legali contro la Società che gestisce questo tratto autostradale, ma anche propriamente  politiche,  per pretendere più rispetto per  il territorio montano”.

Durante il consiglio dopo l’approvazione del bilancio consuntivo si è parlato anche della programmazione delle opere pubbliche, ci può spiegare  meglio in che cosa consiste?

“Gli Enti Pubblici ogni anno devono obbligatoriamente fare una programmazione delle opere infrastrutturali. Per quanto riguarda il nostro Ente Montano abbiamo scelto di tenere in piedi tutte le iniziative messe in cantiere in  questi anni,  decideremo solo durante il corso di questo anno  quelle che possono avere un percorso di finanziamento rispetto a  quelle che per una molteplicità di motivi non possono essere più finanziate. Ci tengo comunque a sottolineare  che saranno prioritarie per il territorio tutte quelle iniziative che vertono sul turismo, sull’accoglienza, sullo sviluppo economico, sociale e lavorativo. Bisogna a mio avviso prendere a modello i “Cammini della Fede”, quella grande intuizione che avemmo come Comunità Montana nel lontano 2002, per una reale crescita di  sviluppo socio – economico dell’intera  Valle Aniene”.  

Altri punti inseriti all’ordine del giorno discussi di rilevante importanza?

“Alcuni comuni hanno ricevuto un sollecito da parte della Regione di consegnare la gestione delle acque pubbliche ad ACEA ATO 2. Come era prevedibile si stanno riscontrando notevoli  problemi rispetto a questo  passaggio. Per quanto mi riguarda la soluzione potrebbe essere  quella di istituire un ambito territoriale per la gestione delle acque che poi tra l’altro coincide con lo stesso bacino idrografico del fiume Aniene”.

Il “Contratto di Fiume”  potrebbe essere una carta da giocarsi per l’istituzione di questo ambito territoriale per la gestione delle acque?

“Sicuramente si, tra l’altro il Contratto di Fiume va avanti in maniera molto efficace, molti enti stanno facendo delle iniziative, cresce ulteriormente l’adesione. Si sta creando un bel sistema ottimamente complesso per la tutela delle acque del bacino fluviale”.

Invece per quanto riguarda i GAL, ci sono novità?

“Per  i G.A.L. purtroppo è diventata una stagione molto difficile a causa di corsi e ricorsi a volte ingiustificati da parte di quelli non ammessi a finanziamento.  Speriamo che nei prossimi mesi  la Regione Lazio provveda ad attivare i  Gruppi di Azione Locale, (strumenti utili e indispensabili per far ripartire l’economia reale del nostro territorio), perché questo stallo ha fatto si che  una spesa che si doveva realizzare nell’arco di sette anni adesso dovrà realizzarsi in due anni. E’ facile intuire che un grosso danno comunque è già stato prodotto”.

Infine, per quanto riguarda il patto di sviluppo, suppongo che si debba dar seguito all’incontro con Zingaretti che è avvenuto prima delle elezioni…

“Proporremo infatti al Presidente della Regione Lazio  Nicola Zingaretti a breve,  un nuovo incontro  nella nostra sede istituzionale, a Madonna della Pace – Agosta, per dar seguito a quell’impegno preso alcuni mesi fa da parte della Regione a favore del nostro amato e bellissimo territorio. Diciamo anche però,  che finalmente grazie ai fondi concessi dalla Regione possiamo guardare  con Maggiore serenità al futuro dell’ente anche se sotto il profilo dell’assetto istituzionale e delle competenze specifiche non ci sono ancora certezze. Infine se mi permetta di  sottolineare gli importanti  passi che ultimamente  sono stati fatti  sul fronte lavorativo grazie alla stabilizzazione di alcuni  Lavoratori socialmente utili, e il mantenimento di alcune collaborazioni lavorative a tempo determinato”.

2

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/consiglio-comunitario-2/

mag 12 2018

Festa della Mamma

Ufficio Presidenza

BUONA-FESTA-DELLA-MAMMA-ROSA-ROSSALa festa della mamma attraversa generazioni e ricordi ed ha un’origine antichissima. Secondo molti studiosi sarebbe addirittura legata alla primordiale Grande Madre, divinità portatrice di vita il cui culto, ancora vivo nei primi secoli dell’era cristiana, potrebbe risalire addirittura al neolitico. C’è chi invece non si spinge oltre i riti riconducibili agli antichi greci e romani, le cui feste in onore delle divinità femminili si legavano alla vita contadina e al mese del raccolto per eccellenza, maggio, quando si celebrava la dea greca Demetra, Cerere per i romani.

Il merito della Festa della mamma così come lo conosciamo noi si deve ad Anna Jarvis che pensò  di celebrare per la prima volta la “ Mother’s Day”  (giornata della madre) nel 1908 per ricordare la mamma, un’attivista che lottava per la pace. Nel 1914, il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la festa come festività nazionale. In Italia è stato il senatore Raul Zaccari ad inaugurarla per la prima volta nel 1956 a Bordighiera, l’anno successivo don Otello Migliosi la trasportò in Umbria e l’associò alla figura della vergine Maria, madre di Gesù. Nel 1958 diventa una festa civile a tutti gli effetti, quando lo stesso Zaccari presenta un disegno di legge al Senato per festeggiarla ogni anno in tutte le famiglie italiane. Inizialmente la data era fissa e per circa quarant’anni cadde sempre l’otto maggio; solo a partire dal 2000 è diventata gradualmente una festa mobile, celebrata la seconda domenica di maggio come in tanti altri paesi del mondo.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/festa-della-mamma/

mag 09 2018

Festa dell’Europa 2018

Ufficio Presidenza

880x495_332183Ogni anno, il 9 maggio, si celebra la Giornata dell’Europa. La data ricorda il giorno del 1950 in cui Robert Schuman presentò il Piano di cooperazione economica, la cosiddetta ‘Dichiarazione Schuman’ ideata da Jean Monnet , che segnò l’inizio del processo d’integrazione europea (la messa in comune delle riserve di carbone e acciaio) con l’obiettivo di una futura unione federale. La data coincide anche con il giorno che segna la fine della II guerra mondiale. Oggi, l’Unione europea (Ue) è composta da 28 paesi che condividono valori, diritti, risorse, la maggior parte anche la moneta. C’è ancora tanta strada da fare prima di raggiungere un’organizzazione pienamente democratica che dia voce ai suoi oltre 500 milioni di cittadini. Ma traguardi come il rispetto della dignità umana, la libertà, l’uguaglianza, la solidarietà e la giustizia sono impagabili.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/festa-delleuropa-2018/

mag 09 2018

9 Maggio 1978 l’assassinio di Aldo Moro

Ufficio Presidenza

Il-cadavere-di-Aldo-Moro-ritrovato-in-via-Caetani-a-Roma-9-maggio-1978-_7Dopo un sequestro durato 55 giorni, il cadavere del Presidente Democristiano Aldo Moro viene ritrovato il 9 maggio 1978 nel portabagagli di una Renault rossa che le Brigate Rosse avevano parcheggiato in via Caetani, un luogo simbolico, a metà strada tra piazza del Gesù, dove c’era la sede nazionale della Dc, e via delle Botteghe Oscure, quartier generale del Partito comunista.

Mattarella ha sottolineato oggi : “l’ex presidente Dc aveva una straordinaria sensibilità per ciò che si muoveva all’interno della società. Per le nuove domande, per le speranze dei giovani, per i bisogni inediti che la modernità metteva in luce, oggi a 40 anni dalla quella tragedia sentiamo il bisogno di liberare il pensiero e l’esperienza politica di Aldo Moro da quella prigione in cui gli aguzzini hanno spento la sua vita e pretendevano di rinchiuderne il ricordo”.

Aldo Romeo Luigi Moro nasce il 23 settembre 1916 a Maglie, in provincia di Lecce. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo “Archita” di Taranto si iscrive a Giurisprudenza presso l’Università di Bari, conseguendo la laurea con una tesi su “La capacità giuridica penale”. La tesi, ripresa ed approfondita, costituirà la sua prima pubblicazione scientifica e lo avvierà alla carriera universitaria.

Dopo qualche anno di carriera accademica, fonda con alcuni amici intellettuali nel 1943, a Bari, il periodico “La Rassegna” che uscirà fino al 1945, anno nel quale sposa Eleonora Chiavarelli, con la quale avrà quattro figli.

Nelle elezioni del 18 aprile 1948 viene eletto deputato al Parlamento nella circoscrizione Bari-Foggia e viene nominato sottosegretario agli Esteri nel quinto Gabinetto De Gasperi mentre non si arresta la sua inesauribile attività di insegnante e di didatta, con molteplici pubblicazioni a suo nome.

Diventato Professore ordinario di Diritto Penale all’Università di Bari, nel 1953: viene rieletto al Parlamento diventando Presidente del gruppo parlamentare Dc alla Camera dei Deputati. Anche la sua carriera politica, a quanto sembra non conosce segni di cedimento di nessun tipo. Un uomo solido e determinato, diventa nel 1955 ministro di Grazia e Giustizia nel primo governo Segni.

Nel 1956, nel corso del VI Congresso nazionale della Dc che si svolse a Trento, consolidò la sua posizione all’interno del Partito. Fu infatti tra i primi eletti nel Consiglio nazionale del Partito. l’anno dopo, diventa ministro della Pubblica Istruzione nel governo Zoli. Si deve a lui l’introduzione dell’educazione civica nelle scuole. Rieletto alla Camera dei Deputati nel 1958, è ancora ministro della Pubblica Istruzione nel secondo Governo Fanfani.

Il 1959 è un anno importantissimo per Aldo Moro. Si svolge infatti quel VII Congresso della Democrazia Cristiana che lo vedrà trionfatore, tanto che gli viene viene affidata la Segreteria del Partito, incarico riconfermatogli nel tempo e che manterrà fino al gennaio del 1964. Ma un altro anno assai importante, anche alla luce della tragica vicenda che colpirà il politico doroteo, è il 1963 quando, rieletto alla Camera, è chiamato a costituire il primo governo organico di centro-sinistra, rimanendo continuamente in carica come Presidente del Consiglio fino al giugno del 1968, alla guida di tre successivi ministeri di coalizione con il Partito socialista. Nel luglio del 1976 viene eletto Presidente del Consiglio nazionale della Dc.

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/9-maggio-1978-lassassinio-di-aldo-moro/

mag 07 2018

Università delle tre età – Vicovaro

Ufficio Presidenza

unitre

unitre1

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/universita-delle-tre-eta-vicovaro/

mag 04 2018

Percile- XIII Sagra degli “Sparaci”

Ufficio Presidenza

percile2

Permalink link a questo articolo: http://www.cmaniene.it/percile-xiii-sagra-degli-sparaci/

Post precedenti «

read more